Interruzione del supporto per data-vocabulary

Martedì 21 gennaio 2020

Gli schemi di dati strutturati come schema.org e data-vocabulary.org vengono utilizzati per definire strutture significative condivise per applicazioni basate su markup sul Web. Dato l'utilizzo sempre più ampio e la popolarità di schema.org, abbiamo deciso di concentrare il nostro sviluppo su un unico schema di dati strutturati; pertanto, a partire dal 6 aprile 2020, il markup data-vocabulary.org non sarà più idoneo per le funzionalità dei risultati avanzati di Google.

In preparazione al cambiamento e a partire da oggi, Search Console pubblicherà avvisi per le pagine utilizzando lo schema data-vocabulary.org, in modo che possiate prepararvi al ritiro in tempo. Questo vi permetterà di identificare facilmente le pagine che usano tale markup e di sostituire il markup data-vocabulary.org con schema.org.

Dettagli sui dati strutturati

Google utilizza i dati strutturati in formati standard e schemi condivisi per fornire informazioni su una pagina e sugli elementi descritti nella stessa; tali informazioni vengono usate per due scopi principali:

  1. Comprendere i contenuti della pagina
  2. Abilitare funzionalità e miglioramenti dei risultati di ricerca speciali

Cosa sono i formati di dati strutturati?

I formati di dati strutturati come JSON-LD, RDFa e Microdati definiscono un piccolo numero di strutture fisse che possono essere utilizzate per codificare dati descrittivi e in genere si basano su standard di livello inferiore come JSON e HTML. Per scoprire di più sui formati supportati e consigliati, consultate la nostra guida per gli sviluppatori.

Cosa sono gli schemi di dati strutturati?

Insieme ai formati di dati strutturati, gli schemi di dati strutturati funzionano un po' come un dizionario, definendo termini per tipologie di cose (ad esempio Person, Event e Organization) e per proprietà e relazioni (ad esempio name, worksFor). Mantenendo questa separazione tra formato e schema, gli utenti che utilizzano formati diversi possono usufruire degli stessi schemi ampiamente condivisi.

Schema data-vocabulary

Il progetto "Data Vocabulary" di Google è stato un traguardo importante nello sviluppo dei dati strutturati sul Web, in quanto ha portato alla nostra collaborazione con altri motori di ricerca per creare schema.org. Tuttavia, adesso è molto obsoleto e in genere è preferibile utilizzare un vocabolario più condiviso di Schema.org. Di conseguenza, il markup data-vocabulary.org non sarà più idoneo per le funzionalità e i miglioramenti dei risultati della Ricerca Google.

Tenete presente che questa è l'unica conseguenza di tale cambiamento; le pagine che utilizzano lo schema data-vocabulary rimarranno valide per tutti gli altri scopi.

Per poter utilizzare le funzionalità dei risultati avanzati di Google, è consigliabile convertire i dati strutturati data-vocabulary.org in schema.org.

Ad esempio, il passaggio da data-vocabulary a schema.org viene mostrato di seguito.

Data-vocabulary.org

<div itemscope itemtype="http://data-vocabulary.org/Breadcrumb">
<a href="http://www.example.com/dresses" itemprop="url">
<span itemprop="title">Dresses</span></a>
>
</div>
<div itemscope itemtype="http://data-vocabulary.org/Breadcrumb">
<a href="http://www.example.com/dresses/real" itemprop="url">
<span itemprop="title">Real Dresses</span></a>
>
</div>

Schema.org

<ol itemscope itemtype="http://schema.org/BreadcrumbList">
  <li itemprop="itemListElement" itemscope itemtype="http://schema.org/ListItem">
    <a itemprop="item" href="https://example.com/dresses"><span itemprop="name">Dresses</span></a>
    <meta itemprop="position" content="1" /></li>
  <li itemprop="itemListElement" itemscope itemtype="http://schema.org/ListItem">
    <a itemprop="item" href="https://example.com/dresses/real"><span itemprop="name">Real Dresses</span></a>
    <meta itemprop="position" content="2" /></li>
</ol>

Potete testare qualsiasi snippet di codice pubblicato nel Test dei risultati avanzati incollandolo nella casella di ricerca. Fate una prova! Inoltre, se avete domande o commenti, visitate la community dei webmaster di Google.