Preparati all'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili

L'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili indica che Google utilizza prevalentemente la versione dei contenuti per dispositivi mobili per indicizzazione e ranking. Storicamente, l'indice utilizzava soprattutto la versione desktop dei contenuti di una pagina per la valutazione della pertinenza di una pagina rispetto alla query di un utente. Poiché la maggior parte degli utenti ora accede alla Ricerca Google tramite un dispositivo mobile, Googlebot da ora in avanti scansiona e indicizza le pagine principalmente con lo smartphone agent.

A partire dal 1° luglio 2019, l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili sarà attiva per impostazione predefinita per tutti i nuovi siti web (nuovi sul Web o prima non noti alla Ricerca Google). Per i siti web precedenti o già esistenti, continueremo a monitorare e valutare le pagine in base alle best practices. Avviseremo i proprietari dei siti tramite Search Console, una volta che verranno considerati pronti. Poiché lo stato predefinito dei nuovi siti è dato dall'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili, non è necessario inviare una notifica ai nuovi siti.

Implicazioni per il tuo sito

In base al tipo di sito che hai, ecco cosa succede con l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili:

Se hai questo tipo di sito…
Solo desktop: il tuo sito è solo per computer desktop e non ha una versione ottimizzata per i dispositivi mobili. Nessuna modifica. La versione per dispositivi mobili è la stessa della versione desktop.
Responsive web design: il tuo sito viene adattato in base alle dimensioni dello schermo. Nessuna modifica. La versione per dispositivi mobili è la stessa della versione desktop.
AMP canonico: tutte le tue pagine web vengono create nel formato HTML AMP: Nessuna modifica. La versione per dispositivi mobili è la stessa della versione desktop.
URL distinti: ogni URL desktop ha un URL equivalente distinto che pubblica contenuti ottimizzati per dispositivi mobili. Questo tipo di sito è noto anche come sito m-dot. Per eseguire l'indicizzazione, Google preferisce l'URL per dispositivi mobili. Per prepararti all'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili, segui le nostre best practice.
Pubblicazione dinamica: il tuo sito pubblica contenuti diversi in base al dispositivo dell'utente. Gli utenti vedono un solo URL. Per eseguire l'indicizzazione, Google preferisce i contenuti ottimizzati per dispositivi mobili. Per prepararti all'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili, segui le nostre best practice.
AMP e non AMP: il tuo sito ha entrambe le versioni AMP e non AMP di una pagina. Gli utenti vedranno due URL diversi. Per eseguire l'indicizzazione, Google preferisce la versione per dispositivi mobili dell'URL non AMP. Se la versione per dispositivi mobili non AMP utilizza la pubblicazione dinamica o URL distinti, segui le nostre best practice.

Best practice per la pubblicazione dinamica e per gli URL distinti

Se il tuo sito presenta contenuti distinti per computer desktop e dispositivi mobili e pertanto hai un sito con pubblicazione dinamica o un sito con URL distinti (o m-dot), assicurati di seguire le best practice che seguono per preparare l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili:

  • Il sito per dispositivi mobili deve avere gli stessi contenuti del sito desktop. Se il tuo sito per dispositivi mobili ha meno contenuti del sito desktop, valuta la possibilità di aggiornare il sito per dispositivi mobili, in modo che il contenuto principale sia lo stesso del sito desktop. Sono compresi testo, immagini (con attributi ALT) e video nei consueti formati sottoponibili a scansione e indicizzabili.
  • I dati strutturati devono essere presenti in entrambe le versioni del sito. Assicurati che gli URL nei dati strutturati presenti nelle versioni per dispositivi mobili vengano aggiornati per gli URL per dispositivi mobili. Se usi lo strumento Evidenziatore di dati per fornire i dati strutturati, controlla regolarmente la relativa dashboard per verificare l'eventuale presenza di errori di estrazione.
  • I metadati devono essere presenti in entrambe le versioni del sito. Assicurati che i titoli e le meta descrizioni siano uguali in entrambe le versioni del sito.

Ulteriori best practice per gli URL distinti

Se il tuo sito ha URL distinti (noti anche come m.dot), devi seguire alcune best practice aggiuntive.

  • Controlla entrambe le versioni del tuo sito in Search Console per assicurarti di avere accesso ai dati e ai messaggi di entrambe le versioni. Il tuo sito potrebbe riscontrare uno spostamento di dati quando Google passa all'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili per il tuo sito.
  • Controlla i link hreflang negli URL separati. Quando utilizzi gli elementi link rel=hreflang per l'internazionalizzazione, collega separatamente gli URL per dispositivi mobili e desktop. L'attributo hreflang dell'URL per dispositivi mobili deve reindirizzare a URL per dispositivi mobili e, allo stesso modo, l'attributo hreflang dell'URL desktop deve reindirizzare a URL desktop.
  • Assicurati che la capacità dei server sia sufficiente per poter gestire un aumento potenziale della frequenza di scansione nella versione per dispositivi mobili del tuo sito.
  • Verifica che le istruzioni del file robots.txt e i meta tag robots funzionino come previsto per entrambe le versioni del tuo sito. Il file robots.txt ti consente di specificare quali parti di un sito web possono essere sottoposte a scansione e quali invece no, mentre il meta tag robots ti consente di specificare per quali parti di un sito web permettere l'indicizzazione e per quali no. Nella maggior parte dei casi, i siti devono utilizzare le stesse istruzioni del file robots.txt e gli stessi meta tag robots per entrambe le versioni per dispositivi mobili e desktop.
  • Assicurati di avere gli elementi link rel=canonical e rel=alternate corretti tra le versioni per dispositivi mobili e desktop.

Log delle modifiche

Abbiamo annunciato molti aggiornamenti sull'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili. Ecco un log delle modifiche di tutto ciò che abbiamo comunicato:

Log delle modifiche
28 maggio 2019 L'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili viene attivata per impostazione predefinita per tutti i siti web nuovi, prima non noti alla Ricerca Google, a partire dal 1° luglio 2019. Per i siti precedenti, continueremo a monitorare e valutare se le pagine sono pronte e invieremo una comunicazione ai proprietari dei siti tramite Search Console quando le considereremo tali.
26 marzo 2018 L'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili è ora in una fase di implementazione su ampia scala. Abbiamo pubblicato la documentazione su come prepararsi all'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili. I contenuti derivanti dall'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili non hanno alcun vantaggio nel ranking rispetto ai contenuti per dispositivi mobili non ancora ottenuti in questo modo o rispetto ai contenuti per computer desktop.
19 dicembre 2018 Tramite Search Console avvisiamo il proprietario del sito web quando passiamo all'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili per il suo sito. Preparati per l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili verificando che i dati strutturati e gli attributi ALT siano presenti in entrambe le versioni delle tue pagine.
18 dicembre 2017 Valuteremo se i siti sono pronti e implementeremo cautamente l'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili per i siti che si dimostrano pronti.
4 novembre 2016 Stiamo sperimentando l'attuazione dell'indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili.

Invia feedback per...