Place Autocomplete

Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.
Seleziona piattaforma: Android iOS JavaScript Servizio web

Il servizio di completamento automatico nell'SDK Places per Android restituisce previsioni sui luoghi in risposta alle query di ricerca degli utenti. Durante la digitazione, il servizio di completamento automatico restituisce suggerimenti relativi a luoghi quali attività commerciali, indirizzi, plus code e punti di interesse.

Puoi aggiungere il completamento automatico alla tua app nei seguenti modi:

Aggiungere un widget di completamento automatico

Il widget di completamento automatico è una finestra di dialogo di ricerca con funzionalità di completamento automatico integrate. Quando un utente inserisce termini di ricerca, il widget presenta un elenco di luoghi previsti tra cui scegliere. Quando l'utente effettua una selezione, viene restituita un'istanza Place, che la tua app può utilizzare per ottenere dettagli sul luogo selezionato.

Sono disponibili due opzioni per aggiungere il widget di completamento automatico alla tua app:

Opzione 1: incorpora un AutocompleteSupportFragment

Per aggiungere una AutocompleteSupportFragment alla tua app:

  1. Aggiungi un frammento al layout XML della tua attività.
  2. Aggiungi un listener alla tua attività o al tuo frammento.

Aggiungi AutocompleteSupportFragment a un'attività

Per aggiungere AutocompleteSupportFragment a un'attività, aggiungi un nuovo frammento a un layout XML. Ad esempio:

<fragment android:id="@+id/autocomplete_fragment"
  android:layout_width="match_parent"
  android:layout_height="wrap_content"
  android:name="com.google.android.libraries.places.widget.AutocompleteSupportFragment"
  />
  • Per impostazione predefinita, il frammento non ha bordo o sfondo. Per ottenere un aspetto visivo coerente, nidifica il frammento all'interno di un altro elemento di layout come CardView.
  • Se utilizzi il frammento di completamento automatico e devi eseguire l'override di onActivityResult, devi chiamare super.onActivityResult, altrimenti il frammento non funzionerà correttamente.

Aggiungere un PlaceSelection listener a un'attività

PlaceSelectionListener gestisce la restituzione di un luogo in risposta alla selezione dell'utente. Il seguente codice mostra la creazione di un riferimento al frammento e l'aggiunta di un listener a AutocompleteSupportFragment:

Java


    // Initialize the AutocompleteSupportFragment.
    AutocompleteSupportFragment autocompleteFragment = (AutocompleteSupportFragment)
        getSupportFragmentManager().findFragmentById(R.id.autocomplete_fragment);

    // Specify the types of place data to return.
    autocompleteFragment.setPlaceFields(Arrays.asList(Place.Field.ID, Place.Field.NAME));

    // Set up a PlaceSelectionListener to handle the response.
    autocompleteFragment.setOnPlaceSelectedListener(new PlaceSelectionListener() {
        @Override
        public void onPlaceSelected(@NonNull Place place) {
            // TODO: Get info about the selected place.
            Log.i(TAG, "Place: " + place.getName() + ", " + place.getId());
        }


        @Override
        public void onError(@NonNull Status status) {
            // TODO: Handle the error.
            Log.i(TAG, "An error occurred: " + status);
        }
    });

      

Kotlin


    // Initialize the AutocompleteSupportFragment.
    val autocompleteFragment =
        supportFragmentManager.findFragmentById(R.id.autocomplete_fragment)
            as AutocompleteSupportFragment

    // Specify the types of place data to return.
    autocompleteFragment.setPlaceFields(listOf(Place.Field.ID, Place.Field.NAME))

    // Set up a PlaceSelectionListener to handle the response.
    autocompleteFragment.setOnPlaceSelectedListener(object : PlaceSelectionListener {
        override fun onPlaceSelected(place: Place) {
            // TODO: Get info about the selected place.
            Log.i(TAG, "Place: ${place.name}, ${place.id}")
        }

        override fun onError(status: Status) {
            // TODO: Handle the error.
            Log.i(TAG, "An error occurred: $status")
        }
    })

      

Opzione 2: utilizza un intent per avviare l'attività di completamento automatico

Se vuoi che la tua app utilizzi un flusso di navigazione diverso (ad esempio, per attivare l'esperienza di completamento automatico da un'icona anziché da un campo di ricerca), puoi avviare il completamento automatico utilizzando un intent.

Per avviare il widget di completamento automatico utilizzando un intent, segui questi passaggi:

  1. Utilizza Autocomplete.IntentBuilder per creare un intent, passando la modalità Autocomplete che preferisci. L'intent deve chiamare startActivityForResult, trasmettendo un codice di richiesta che identifica l'intent.
  2. Sostituisci il callback onActivityResult per ricevere il luogo selezionato.

Creare un intent di completamento automatico

L'esempio seguente mostra l'utilizzo di Autocomplete.IntentBuilder per creare un intent per avviare il widget di completamento automatico come intent:

Java


    private static int AUTOCOMPLETE_REQUEST_CODE = 1;

    // Set the fields to specify which types of place data to
    // return after the user has made a selection.
    List<Place.Field> fields = Arrays.asList(Place.Field.ID, Place.Field.NAME);

    // Start the autocomplete intent.
    Intent intent = new Autocomplete.IntentBuilder(AutocompleteActivityMode.FULLSCREEN, fields)
        .build(this);
    startActivityForResult(intent, AUTOCOMPLETE_REQUEST_CODE);

      

Kotlin


    private val AUTOCOMPLETE_REQUEST_CODE = 1

    // Set the fields to specify which types of place data to
    // return after the user has made a selection.
    val fields = listOf(Place.Field.ID, Place.Field.NAME)

    // Start the autocomplete intent.
    val intent = Autocomplete.IntentBuilder(AutocompleteActivityMode.FULLSCREEN, fields)
        .build(this)
    startActivityForResult(intent, AUTOCOMPLETE_REQUEST_CODE)

      

Se vuoi lanciare il widget di completamento automatico, puoi scegliere tra le modalità di visualizzazione in overlay o a schermo intero. I seguenti screenshot mostrano rispettivamente ciascuna modalità di visualizzazione:

Quando è in modalità overlay, il widget di completamento automatico appare sovrapposto all&#39;interfaccia utente di chiamata.
Figura 1: widget di completamento automatico in modalità OVERLAY
Se visualizzato in modalità a schermo intero, il widget di completamento automatico riempie l&#39;intero schermo.
Figura 2: widget di completamento automatico in modalità a schermo intero

Sostituisci il callback onActivityResult

Per ricevere una notifica quando l'utente ha selezionato un luogo, la tua app deve eseguire l'override del onActivityResult() dell'attività, controllando il codice di richiesta che hai passato per l'intent, come mostrato nell'esempio seguente.

Java


@Override
protected void onActivityResult(int requestCode, int resultCode, @Nullable Intent data) {
    if (requestCode == AUTOCOMPLETE_REQUEST_CODE) {
        if (resultCode == RESULT_OK) {
            Place place = Autocomplete.getPlaceFromIntent(data);
            Log.i(TAG, "Place: " + place.getName() + ", " + place.getId());
        } else if (resultCode == AutocompleteActivity.RESULT_ERROR) {
            // TODO: Handle the error.
            Status status = Autocomplete.getStatusFromIntent(data);
            Log.i(TAG, status.getStatusMessage());
        } else if (resultCode == RESULT_CANCELED) {
            // The user canceled the operation.
        }
        return;
    }
    super.onActivityResult(requestCode, resultCode, data);
}

      

Kotlin


override fun onActivityResult(requestCode: Int, resultCode: Int, data: Intent?) {
    if (requestCode == AUTOCOMPLETE_REQUEST_CODE) {
        when (resultCode) {
            Activity.RESULT_OK -> {
                data?.let {
                    val place = Autocomplete.getPlaceFromIntent(data)
                    Log.i(TAG, "Place: ${place.name}, ${place.id}")
                }
            }
            AutocompleteActivity.RESULT_ERROR -> {
                // TODO: Handle the error.
                data?.let {
                    val status = Autocomplete.getStatusFromIntent(data)
                    Log.i(TAG, status.statusMessage ?: "")
                }
            }
            Activity.RESULT_CANCELED -> {
                // The user canceled the operation.
            }
        }
        return
    }
    super.onActivityResult(requestCode, resultCode, data)
}

      

Ottenere previsioni a livello di luogo in modo programmatico

Puoi creare una UI personalizzata di ricerca come alternativa a quella fornita dal widget di completamento automatico. Per farlo, la tua app deve ottenere le previsioni dei luoghi in modo programmatico. La tua app può ottenere un elenco di nomi e/o indirizzi previsti dall'API di completamento automatico chiamando PlacesClient.findAutocompletePredictions(), trasmettendo un oggetto FindAutocompletePredictionsRequest con i seguenti parametri:

  • Obbligatorio: una stringa query contenente il testo digitato dall'utente.
  • Consigliato: un elemento AutocompleteSessionToken, che raggruppa le fasi di query e selezione di una ricerca di un utente in una sessione discreta ai fini della fatturazione. La sessione inizia quando l'utente inizia a digitare una query e termina quando seleziona un luogo.
  • Consigliato:un oggetto RectangularBounds che specifica i limiti di latitudine e longitudine per limitare i risultati all'area geografica specificata.
  • Facoltativo: una o più codici paese di due lettere (ISO 3166-1 Alpha-2), a indicare il paese o i paesi a cui i risultati devono essere limitati.
  • (Facoltativo) TypeFilter, che puoi utilizzare per limitare i risultati al tipo di luogo specificato. Sono supportati i seguenti tipi di luoghi:

    • TypeFilter.GEOCODE: restituisce solo risultati di geocodifica piuttosto che attività. Utilizza questa richiesta per distinguere i risultati in base alla località specificata.
    • TypeFilter.ADDRESS: restituisce solo i risultati di completamento automatico con un indirizzo preciso. Utilizza questo tipo quando sai che l'utente sta cercando un indirizzo completamente specificato.
    • TypeFilter.ESTABLISHMENT: restituisce solo i luoghi di attività.
    • TypeFilter.REGIONS: restituisce solo i luoghi che corrispondono a uno dei seguenti tipi:

      • LOCALITY
      • SUBLOCALITY
      • POSTAL_CODE
      • COUNTRY
      • ADMINISTRATIVE_AREA_LEVEL_1
      • ADMINISTRATIVE_AREA_LEVEL_2
    • TypeFilter.CITIES: restituisce solo i risultati che corrispondono a LOCALITY o ADMINISTRATIVE_AREA_LEVEL_3.

  • Facoltativo: un LatLng che specifica la posizione di origine della richiesta. Quando chiami setOrigin(), il servizio restituisce la distanza in metri (distanceMeters) dall'origine specificata, per ogni previsione di completamento automatico nella risposta.

Per informazioni sui tipi di luoghi, consulta la guida ai tipi di luoghi.

L'esempio seguente mostra una chiamata completa al numero PlacesClient.findAutocompletePredictions().

Java


    // Create a new token for the autocomplete session. Pass this to FindAutocompletePredictionsRequest,
    // and once again when the user makes a selection (for example when calling fetchPlace()).
    AutocompleteSessionToken token = AutocompleteSessionToken.newInstance();

    // Create a RectangularBounds object.
    RectangularBounds bounds = RectangularBounds.newInstance(
        new LatLng(-33.880490, 151.184363),
        new LatLng(-33.858754, 151.229596));
    // Use the builder to create a FindAutocompletePredictionsRequest.
    FindAutocompletePredictionsRequest request = FindAutocompletePredictionsRequest.builder()
        // Call either setLocationBias() OR setLocationRestriction().
        .setLocationBias(bounds)
        //.setLocationRestriction(bounds)
        .setOrigin(new LatLng(-33.8749937,151.2041382))
        .setCountries("AU", "NZ")
        .setTypesFilter(Arrays.asList(TypeFilter.ADDRESS.toString()))
        .setSessionToken(token)
        .setQuery(query)
        .build();

    placesClient.findAutocompletePredictions(request).addOnSuccessListener((response) -> {
        for (AutocompletePrediction prediction : response.getAutocompletePredictions()) {
            Log.i(TAG, prediction.getPlaceId());
            Log.i(TAG, prediction.getPrimaryText(null).toString());
        }
    }).addOnFailureListener((exception) -> {
        if (exception instanceof ApiException) {
            ApiException apiException = (ApiException) exception;
            Log.e(TAG, "Place not found: " + apiException.getStatusCode());
        }
    });

      

Kotlin


    // Create a new token for the autocomplete session. Pass this to FindAutocompletePredictionsRequest,
    // and once again when the user makes a selection (for example when calling fetchPlace()).
    val token = AutocompleteSessionToken.newInstance()

    // Create a RectangularBounds object.
    val bounds = RectangularBounds.newInstance(
        LatLng(-33.880490, 151.184363),
        LatLng(-33.858754, 151.229596)
    )
    // Use the builder to create a FindAutocompletePredictionsRequest.
    val request =
        FindAutocompletePredictionsRequest.builder()
            // Call either setLocationBias() OR setLocationRestriction().
            .setLocationBias(bounds)
            //.setLocationRestriction(bounds)
            .setOrigin(LatLng(-33.8749937, 151.2041382))
            .setCountries("AU", "NZ")
            .setTypesFilter(listOf(TypeFilter.ADDRESS.toString()))
            .setSessionToken(token)
            .setQuery(query)
            .build()
    placesClient.findAutocompletePredictions(request)
        .addOnSuccessListener { response: FindAutocompletePredictionsResponse ->
            for (prediction in response.autocompletePredictions) {
                Log.i(TAG, prediction.placeId)
                Log.i(TAG, prediction.getPrimaryText(null).toString())
            }
        }.addOnFailureListener { exception: Exception? ->
            if (exception is ApiException) {
                Log.e(TAG, "Place not found: " + exception.statusCode)
            }
        }

      

L'API restituisce un FindAutocompletePredictionsResponse in un elemento Task. FindAutocompletePredictionsResponse contiene un elenco di oggetti AutocompletePrediction che rappresentano i luoghi previsti. L'elenco potrebbe essere vuoto se non esiste un luogo noto corrispondente alla query e ai criteri di filtro.

Per ogni luogo previsto, puoi chiamare i seguenti metodi per recuperare i dettagli del luogo:

  • getFullText(CharacterStyle) restituisce il testo completo della descrizione di un luogo. Si tratta di una combinazione del testo principale e secondario. Esempio: "Torre Eiffel, Avenue Anatole France, Parigi, Francia". Inoltre, questo metodo ti consente di evidenziare le sezioni della descrizione che corrispondono alla ricerca con uno stile a tua scelta, utilizzando CharacterStyle. Il parametro CharacterStyle è facoltativo. Impostalo su null se non hai bisogno di evidenziazioni.
  • getPrimaryText(CharacterStyle) restituisce il testo principale che descrive un luogo. Solitamente si tratta del nome del luogo. Esempi: "Torre Eiffel" e "Via Verdi 123".
  • getSecondaryText(CharacterStyle) restituisce il testo della società controllata di una descrizione di un luogo. Ciò è utile, ad esempio, come seconda riga quando mostra le previsioni di completamento automatico. Esempi: "Avenue Anatole France, Parigi, Francia" e "Sydney, Nuovo Galles del Sud".
  • getPlaceId() restituisce l'ID del luogo previsto. Un ID luogo è un identificatore testuale che identifica in modo univoco un luogo e può essere utilizzato per recuperare di nuovo l'oggetto Place. Per scoprire di più sugli ID luogo nell'SDK Places per Android, consulta i dettagli del luogo. Per informazioni generali sugli ID luogo, consulta la panoramica sull'ID luogo.
  • getPlaceTypes() restituisce l'elenco dei tipi di luoghi associati.
  • getDistanceMeters() restituisce la distanza in linea retta in metri tra questo luogo e l'origine specificata nella richiesta.

Token di sessione

I token di sessione raggruppano le fasi di query e selezione di una ricerca con completamento automatico dell'utente in una sessione discreta ai fini della fatturazione. La sessione inizia quando l'utente inizia a digitare una query e termina quando seleziona un luogo. Ogni sessione può avere più query, seguite da una selezione di un luogo. Al termine di una sessione, il token non è più valido. L'app deve generare un token aggiornato per ogni sessione. Consigliamo di utilizzare i token di sessione per tutte le sessioni di completamento automatico programmatico (quando incorpori un frammento o avvii il completamento automatico utilizzando un intent, l'API lo gestisce automaticamente).

L'SDK Places per Android utilizza una AutocompleteSessionToken per identificare ogni sessione. L'app deve trasmettere un nuovo token di sessione all'inizio di ogni nuova sessione e trasmettere lo stesso token, insieme a un ID luogo, nella chiamata successiva a fetchPlace() per recuperare i dettagli del luogo selezionato dall'utente.

Scopri di più sui token di sessione.

Limita risultati del completamento automatico

Puoi limitare i risultati di completamento automatico a un'area geografica specifica e/o filtrare i risultati in base a uno o più tipi di luoghi o fino a cinque paesi. Puoi applicare questi vincoli alle attività di completamento automatico, AutocompleteSupportFragment e alle API di completamento automatico programmatico.

Per limitare i risultati, procedi nel seguente modo:

  • Per preferire i risultati all'interno dell'area geografica definita, chiama setLocationBias() (alcuni risultati esterni alla regione definita potrebbero comunque essere restituiti).
  • Per mostrare solo i risultati all'interno dell'area geografica definita, chiama setLocationRestriction() (verranno restituiti solo i risultati all'interno dell'area geografica).
  • Per restituire solo risultati corrispondenti a un determinato tipo di luogo, chiama setTypesFilter(). Ad esempio, se specifichi TypeFilter.ADDRESS, restituirà solo risultati con un indirizzo preciso.
  • Per restituire solo risultati entro un massimo di cinque paesi specificati, chiama il numero setCountries(). I paesi devono essere indicati con un codice paese compatibile con lo standard ISO 3166-1 Alpha-2.

Risultati di bias per una regione specifica

Per bias nei risultati di completamento automatico verso un'area geografica specifica, chiama setLocationBias(), trasmettendo un RectangularBounds. L'esempio di codice riportato di seguito mostra la chiamata a setLocationBias() su un'istanza di frammento per bias e suggerire i suggerimenti di completamento automatico a un'area geografica di Sydney, in Australia.

Java


    autocompleteFragment.setLocationBias(RectangularBounds.newInstance(
        new LatLng(-33.880490, 151.184363),
        new LatLng(-33.858754, 151.229596)));

      

Kotlin


    autocompleteFragment.setLocationBias(
        RectangularBounds.newInstance(
            LatLng(-33.880490, 151.184363),
            LatLng(-33.858754, 151.229596)
        )
    )

      

Limita i risultati a un'area geografica specifica

Per limitare i risultati di completamento automatico a un'area geografica specifica, chiama setLocationRestriction(), trasmettendo un RectangularBounds. L'esempio di codice riportato di seguito mostra la chiamata a setLocationRestriction() su un'istanza di frammento per bias e suggerire i suggerimenti di completamento automatico a un'area geografica di Sydney, in Australia.

Java


    autocompleteFragment.setLocationRestriction(RectangularBounds.newInstance(
        new LatLng(-33.880490, 151.184363),
        new LatLng(-33.858754, 151.229596)));

      

Kotlin


    autocompleteFragment.setLocationRestriction(
        RectangularBounds.newInstance(
            LatLng(-33.880490, 151.184363),
            LatLng(-33.858754, 151.229596)
        )
    )

      

Nota: questa restrizione si applica solo a interi percorsi. I risultati sintetici che si trovano al di fuori dei confini rettangolari possono essere restituiti in base a un percorso che si sovrappone alla limitazione di località.

Filtra i risultati per tipo di luogo o raccolta dei tipi

Puoi limitare i risultati da una richiesta di completamento automatico in modo che restituiscano solo un certo tipo di luogo. Specifica un filtro utilizzando i tipi di luoghi o una raccolta di tipi elencati nelle Tabelle 1, 2 e 3 in Tipi di luogo. Se non viene specificato alcun valore, vengono restituiti tutti i tipi.

Per filtrare i risultati del completamento automatico, chiama setTypesFilter() per farlo.

Per specificare un tipo o un filtro di raccolta:

  • Chiama setTypesFilter() e specifica fino a cinque valori type dalla Tabella 1 e dalla Tabella 2 mostrati in Tipi di luogo. I valori del tipo sono definiti dalle costanti in PlaceTypes.

  • Chiama setTypesFilter() e specifica una raccolta di tipi dalla tabella 3 mostrata in Tipi di luogo. I valori della raccolta sono definiti dalle costanti in PlaceTypes.

    È consentito un solo tipo di tabella 3. Se specifichi un valore della tabella 3, non puoi specificarne uno dalla tabella 1 o 2. In caso contrario, si verifica un errore.

L'esempio di codice seguente chiama setTypesFilter() su AutocompleteSupportFragment e specifica più valori di tipo.

Java


    autocompleteFragment.setTypesFilter(Arrays.asList("landmark", "restaurant", "store"));

      

Kotlin


    autocompleteFragment.setTypesFilter(listOf("landmark", "restaurant", "store"))

      

L'esempio di codice seguente mostra come chiamare setTypesFilter() in AutocompleteSupportFragment per impostare un filtro che restituisca solo i risultati con un indirizzo preciso specificando una raccolta di tipi.

Java


    autocompleteFragment.setTypesFilter(Arrays.asList(TypeFilter.ADDRESS.toString()));

      

Kotlin


    autocompleteFragment.setTypesFilter(listOf(TypeFilter.ADDRESS.toString()))

      

L'esempio di codice riportato di seguito mostra la chiamata a setTypesFilter() in IntentBuilder per impostare un filtro che restituisca solo i risultati con un indirizzo preciso, specificando una raccolta di tipi.

Java


    Intent intent = new Autocomplete.IntentBuilder(
        AutocompleteActivityMode.FULLSCREEN, fields)
        .setTypesFilter(Arrays.asList(TypeFilter.ADDRESS.toString()))
        .build(this);
    startActivityForResult(intent, AUTOCOMPLETE_REQUEST_CODE);

      

Kotlin


    val intent = Autocomplete.IntentBuilder(AutocompleteActivityMode.FULLSCREEN, fields)
        .setTypesFilter(listOf(TypeFilter.ADDRESS.toString()))
        .build(this)
    startActivityForResult(intent, AUTOCOMPLETE_REQUEST_CODE)

      

Filtra i risultati per paese

Per filtrare i risultati di completamento automatico fino a un massimo di cinque paesi, chiama il numero setCountries() per impostare il codice paese. Passa quindi il filtro a un frammento o a un intento. I paesi devono essere indicati come codice paese ISO 3166-1 Alpha-2 a due caratteri.

L'esempio di codice seguente mostra come chiamare setCountries() in AutocompleteSupportFragment, per impostare un filtro che restituisca solo i risultati entro i paesi specificati.

Java


    autocompleteFragment.setCountries("AU", "NZ");

      

Kotlin


    autocompleteFragment.setCountries("AU", "NZ")

      

Limiti di utilizzo

Il tuo utilizzo dell'API Places, incluso l'SDK Places per Android, non è più limitato a un numero massimo di richieste al giorno (QPD). Tuttavia, si applicano i seguenti limiti di utilizzo:

  • Il limite di frequenza è 100 richieste al secondo (QPS). Viene calcolato sommando le richieste lato client e lato server per tutte le applicazioni che utilizzano le credenziali dello stesso progetto.

Attribuzioni display nella tua app

  • Se la tua app utilizza il servizio di completamento automatico in modo programmatico, la tua UI deve mostrare un'attribuzione "Powered by Google" oppure comparire in una mappa con brand Google.
  • Se la tua app utilizza il widget di completamento automatico non sono richieste ulteriori azioni (l'attribuzione richiesta viene visualizzata per impostazione predefinita).
  • Se recuperi e mostri informazioni aggiuntive sul luogo dopo aver ricevuto un luogo in base all'ID, devi indicare anche le attribuzioni di terze parti.

Per ulteriori dettagli, consulta la documentazione sulle attribuzione.

Effettua l'ottimizzazione di completamento automatico

Questa sezione descrive le best practice per aiutarti a ottenere il massimo dal servizio di completamento automatico dei luoghi.

Ecco alcune linee guida generali:

  • Il modo più rapido per sviluppare un'interfaccia utente funzionante è utilizzare il widget di completamento automatico dell'API Maps JavaScript, il widget di completamento automatico di Places per Android o il controllo interfaccia utente di completamento automatico di Places per iOS
  • Sviluppa una comprensione iniziale dei campi di dati di completamento automatico del luogo.
  • I campi di differenziazione della posizione e di limitazione della località sono facoltativi, ma possono avere un impatto significativo sulle prestazioni del completamento automatico.
  • Utilizza la gestione degli errori per assicurarti che l'app venga ridotta correttamente se l'API restituisce un errore.
  • Assicurati che la tua app sia gestita quando non è presente alcuna selezione e offra agli utenti un modo per continuare.

Best practice per l'ottimizzazione dei costi

Ottimizzazione dei costi di base

Per ottimizzare il costo dell'utilizzo del servizio Place Autocomplete, utilizza le maschere di campo nei widget Place Details e Place Autocomplete per restituire solo i campi di dati dei luoghi necessari.

Ottimizzazione avanzata dei costi

Valuta la possibilità di implementare il completamento automatico dei luoghi per poter accedere ai prezzi per richiesta e richiedere i risultati dell'API Geocoding anziché i dettagli del luogo selezionato. I prezzi per richiesta abbinati all'API Geocoding sono più efficaci rispetto ai prezzi per sessione (basati su sessione) se vengono soddisfatte entrambe le seguenti condizioni:

  • Se ti serve soltanto la latitudine/longitudine o l'indirizzo del luogo selezionato dell'utente, l'API Geocoding fornisce queste informazioni a meno di una chiamata Dettagli luogo.
  • Se gli utenti selezionano una previsione di completamento automatico entro una media di quattro richieste di completamento automatico o meno, il prezzo per richiesta potrebbe essere più conveniente rispetto al prezzo per sessione.
Per assistenza nella scelta dell'implementazione di Place Autocomplete in base alle tue esigenze, seleziona la scheda che corrisponde alla tua risposta alla seguente domanda.

La tua applicazione richiede informazioni diverse dall'indirizzo e dalla latitudine/longitudine della previsione selezionata?

Sì, sono necessari ulteriori dettagli

Utilizza il completamento automatico dei luoghi basato sulla sessione con i dettagli del luogo.
Poiché la tua applicazione richiede dettagli relativi al luogo, come il nome del luogo, lo stato dell'attività o l'orario di apertura, l'implementazione del completamento automatico del luogo deve utilizzare un token di sessione (in modo programmatico o integrato nei widget JavaScript, Android o iOS) per un costo totale di 0,017 $per sessione più SKU di dati dei luoghi a seconda dei campi di dati dei luoghi che richiedi.1

Implementazione dei widget
La gestione delle sessioni è integrata automaticamente nei widget JavaScript, Android o iOS. Ciò include sia le richieste di completamento automatico del luogo sia la richiesta Dettagli luogo nella previsione selezionata. Assicurati di specificare il parametro fields per assicurarti di richiedere solo i campi di dati sui luoghi necessari.

Implementazione programmatica
Utilizza un token di sessione con le richieste di completamento automatico dei lavori in corso. Quando richiedi i dettagli del luogo relativi alla previsione selezionata, includi i seguenti parametri:

  1. L'ID luogo dalla risposta di completamento automatico del luogo
  2. Il token di sessione utilizzato nella richiesta di completamento automatico del luogo
  3. Il parametro fields che specifica i campi di dati dei luoghi necessari

No, richiede solo l'indirizzo e la località

L'API Geocoding potrebbe essere un'opzione più conveniente rispetto a Place Details per la tua applicazione, a seconda delle prestazioni dell'utilizzo del completamento automatico di Place. L'efficienza del completamento automatico di ogni applicazione varia a seconda dei dati per cui gli utenti accedono al programma, della località in cui viene utilizzata e se sono state implementate best practice per l'ottimizzazione delle prestazioni.

Per rispondere alla seguente domanda, analizza la quantità di caratteri digitata da un utente prima di selezionare una previsione di completamento automatico del posizionamento nella tua applicazione.

In media, gli utenti selezionano una previsione di completamento automatico del luogo in quattro richieste o meno?

Implementa Place Autocomplete in modo programmatico senza token di sessione e chiama l'API Geocoding sulla previsione di luoghi selezionata.
L'API Geocoding fornisce indirizzi e coordinate di latitudine/longitudine a 0,005 $per richiesta. L'esecuzione di quattro richieste Place Autocomplete - Per Request costa 0,01132 $, quindi il costo totale di quattro richieste più una chiamata Geocoding API sulla previsione di luoghi selezionata sarà 0,01632 $, che è inferiore al prezzo di completamento automatico per sessione di 0,017 $per sessione.1

Valuta la possibilità di utilizzare le best practice relative alle prestazioni per aiutare gli utenti a ottenere la previsione che cercano in una quantità ancora inferiore di caratteri.

No

Utilizza il completamento automatico dei luoghi basato sulla sessione con i dettagli del luogo.
Poiché il numero medio di richieste che dovresti effettuare prima che un utente selezioni una previsione di completamento automatico del luogo che supera il costo dei prezzi per sessione, la tua implementazione del completamento automatico del luogo dovrebbe utilizzare un token di sessione sia per le richieste di completamento automatico del luogo sia per la richiesta Dettagli luogo associata per un costo totale di $0,017 per sessione.1

Implementazione dei widget
La gestione delle sessioni è integrata automaticamente nei widget JavaScript, Android o iOS. Ciò include sia le richieste di completamento automatico del luogo sia la richiesta Dettagli luogo nella previsione selezionata. Assicurati di specificare il parametro fields per assicurarti di richiedere solo i campi Dati di base.

Implementazione programmatica
Utilizza un token di sessione con le richieste di completamento automatico dei lavori in corso. Quando richiedi i dettagli del luogo relativi alla previsione selezionata, includi i seguenti parametri:

  1. L'ID luogo dalla risposta di completamento automatico del luogo
  2. Il token di sessione utilizzato nella richiesta di completamento automatico del luogo
  3. Il parametro fields che specifica i campi Dati di base, ad esempio indirizzo e geometria

Ritardo delle richieste di completamento automatico dei luoghi
Puoi utilizzare strategie per ritardare una richiesta di completamento automatico dei luoghi finché l'utente non ha digitato i primi tre o quattro caratteri, in modo che l'applicazione effettui un numero inferiore di richieste. Ad esempio, effettuando richieste di completamento automatico del posizionamento per ogni carattere dopo che l'utente ha digitato il terzo carattere, significa che se l'utente digita sette caratteri e poi seleziona una previsione per la quale si effettua una richiesta API Geocoding, il costo totale sarà pari a $0,01632 (4 * $0,00283 completamento automatico per richiesta + $0,005 geocodifica).1

Se le richieste in ritardo possono raggiungere un numero medio di richieste di pubblicità programmatica inferiore a quattro, puoi seguire le indicazioni per l'implementazione del completamento automatico dei luoghi con API Geocoding. Tieni presente che le richieste ritardate possono essere percepite come latenza dall'utente, che può aspettarsi di vedere le previsioni a ogni nuova sequenza di tasti.

Valuta la possibilità di utilizzare le best practice relative alle prestazioni per aiutare gli utenti a ottenere la previsione che cercano in un numero inferiore di caratteri.


  1. I costi elencati qui sono in dollari statunitensi. Consulta la pagina Fatturazione di Google Maps Platform per informazioni complete sui prezzi.

Best practice per il rendimento

Le seguenti linee guida descrivono i modi per ottimizzare il rendimento del completamento automatico dei luoghi:

  • Aggiungi limitazioni in base al paese, targeting per località e (per implementazioni programmatiche) le preferenze di lingua per l'implementazione di Place Autocomplete. La preferenza della lingua non è necessaria con i widget perché scelgono le preferenze relative alla lingua dal browser o dal dispositivo mobile dell'utente.
  • Se il completamento automatico del luogo è accompagnato da una mappa, puoi bias la posizione in base all'area visibile della mappa.
  • Nelle situazioni in cui un utente non sceglie una delle previsioni del completamento automatico, in genere perché nessuna di queste previsioni è l'indirizzo dei risultati desiderato, puoi riutilizzare l'input originale dell'utente per tentare di ottenere risultati più pertinenti:
    • Se prevedi che l'utente debba inserire solo informazioni relative all'indirizzo, puoi riutilizzare l'input utente originale durante una chiamata all'API Geocoding.
    • Se prevedi che l'utente inserisce query per un luogo specifico in base al nome o all'indirizzo, utilizza una richiesta Trova luogo. Se i risultati sono previsti solo in una regione specifica, utilizza la ponderazione della posizione.
    Altri scenari in cui è meglio utilizzare l'API Geocoding sono:
    • Gli utenti che inseriscono indirizzi di sottopreside in paesi in cui il supporto del completamento automatico degli indirizzi di pre-completamento è incompleto, ad esempio Cechia, Estonia e Lituania. Ad esempio, l'indirizzo ceco "Stroupežnického 3191/17, Praga" genera una previsione parziale nel completamento automatico del luogo.
    • Utenti che inseriscono indirizzi con prefissi del tratto di strada come "23-30 29th St, Queens" a New York City o "47-380 Kamehameha Hwy, Kaneohe" sull'isola di Kauai alle Hawaii.

Risoluzione dei problemi

Anche se è probabile che si verifichi un'ampia varietà di errori, è probabile che la maggior parte degli errori riscontrati dalla tua app sia dovuta a errori di configurazione (ad esempio se è stata usata la chiave API errata o la chiave API è stata configurata in modo errato) o a errori di quota (la tua app ha superato la quota). Consulta la pagina relativa ai limiti di utilizzo per ulteriori informazioni sulle quote.

Gli errori che si verificano durante l'utilizzo dei controlli di completamento automatico vengono restituiti nel callback onActivityResult(). Chiama Autocomplete.getStatus() per ricevere il messaggio di stato del risultato.