SDK Places per le versioni Android

Seleziona la piattaforma: Android iOS JavaScript

Il team di Google Maps Platform aggiorna regolarmente gli SDK con nuove funzionalità, correzioni di bug e miglioramenti delle prestazioni. Questa pagina fornisce indicazioni su come gestire le dipendenze negli SDK mobile.

  • Per le app mission critical, collegati alla release più recente della versione principale che stai utilizzando (X.*) ed esegui l'upgrade annuale alla nuova versione principale.

    Man mano che rilasci nuove versioni della tua applicazione nel corso dell'anno, puoi iniziare a utilizzare versioni successive dell'SDK Places per Android. Ciò non richiederà aggiornamenti nella tua applicazione poiché le nuove versioni a punti sono compatibili con le versioni precedenti.

    Vantaggi:

    • Se rilevi problemi nell'SDK Places per Android, le correzioni verranno fornite in modo compatibile con le versioni precedenti per 12 mesi dopo il rilascio iniziale della versione principale, in base alle Norme relative all'assistenza per dispositivi mobili. Per usufruire delle correzioni, non dovrai eseguire urgentemente l'upgrade a una versione dell'SDK incompatible.
    • Gli ultimi miglioramenti e funzionalità sono facili da adottare quando la tua app è già integrata nella versione più recente.
    • Gli aggiornamenti incrementali annuali alla versione principale più recente dell'SDK potrebbero richiedere meno lavoro per adattare, riscrivere e testare la tua applicazione rispetto a dover gestire modifiche incompatibili con le versioni precedenti introdotte in più release della versione principale.

  • Per le app non fondamentali, inserisci un link a una versione corretta. Quando ricevi un avviso di deprecazione per la versione corretta, hai 12 mesi di tempo per rendere disponibile il codice aggiornato dell'app agli utenti.

    Vantaggi:

    • Lavori di manutenzione meno frequenti.
    • Le nuove versioni della tua app continuano a supportare i dispositivi degli utenti che eseguono sistemi operativi per dispositivi mobili meno recenti per più tempo (fino a quando non dovrai eseguire l'upgrade a una nuova versione dell'SDK).

I proprietari del progetto con indirizzi email monitorati ricevono notifiche proattive sulle modifiche che influiscono su ciascuno dei loro progetti. Ricevi aggiornamenti su importanti aggiornamenti, ritiri e altre modifiche.

Installazione

Nel file build.gradle a livello di app, specifica sempre una versione anziché un intervallo di prefissi (+) o latest poiché questi possono generare build imprevedibili e non ripetibili. L'SDK Places per Android è conforme al controllo delle versioni semantico e le nuove versioni principali potrebbero includere modifiche che provocano errori. Il livello API minimo supportato è 21.

dependencies {
    // If updating kotlin-bom version number above, also edit project-level build.gradle definition of $kotlin_version variable
    implementation(platform("org.jetbrains.kotlin:kotlin-bom:$kotlin_version"))
    implementation 'com.google.android.libraries.places:places:3.3.0'
}

Manutenzione e upgrade

Android Studio verifica automaticamente la presenza di versioni più recenti e invia un avviso quando è disponibile una versione più recente di una dipendenza. Per ridurre al minimo il debito tecnico, esegui l'aggiornamento all'ultima versione disponibile il prima possibile. Se stai eseguendo l'aggiornamento a una nuova versione principale, consulta le note di rilascio per conoscere le modifiche non compatibili con le versioni precedenti e scoprire come aggiornare il codice.

Oltre al polling per le versioni più recenti, i proprietari dei progetti di Google Cloud ricevono email sulle modifiche incompatibili con le versioni precedenti che potrebbero influire sui loro progetti. Per ricevere una notifica proattiva sulle modifiche incompatibili con le versioni precedenti, assegna il ruolo di proprietario con un indirizzo email monitorato per ogni progetto.

Se esegui l'upgrade dall'SDK Places per Android versione 3.2.0 o precedenti

Non è necessaria alcuna migrazione quando si passa al nuovo SDK. Devi solo:

  1. Attiva l'API Places (nuova) sulla chiave API utilizzata nella tua app. Se utilizzi sia l'SDK Places esistente per Android sia l'SDK Places per Android (nuovo), ti consigliamo di creare una chiave API separata per ogni versione dell'API. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione Utilizzo delle chiavi API.
  2. Nella sezione dependencies del file build.gradle a livello di modulo, aggiorna la dipendenza places e aggiungi la dipendenza kotlin-bom:

      dependencies {
          implementation(platform("org.jetbrains.kotlin:kotlin-bom:1.8.0"))
          implementation 'com.google.android.libraries.places:places:3.3.0'
      }

    Per maggiori informazioni sulla dipendenza kotlin-bom, consulta Utilizzo della versione più recente di kotlin-stdlib nelle dipendenze transitive.

  3. Aggiorna l'app esistente per chiamare il nuovo metodo Places.initializeWithNewPlacesApiEnabled() per inizializzare l'app. Per saperne di più, consulta Inizializzare il client dell'API Places.

Le app esistenti continuano a funzionare senza modifiche, ma ora puoi sfruttare tutte le nuove funzionalità dell'SDK.