Problemi

Un problema in Issue Tracker di Google è una segnalazione di bug, una richiesta di funzionalità, una richiesta di modifica o di elaborazione di un elemento del flusso di lavoro che un utente vuole monitorare o che si aspetta venga monitorato da un altro utente o team. I problemi sono organizzati in componenti, ognuno dei quali contiene un gruppo di problemi correlati. Ogni problema in Issue Tracker ha una propria pagina dei dettagli in cui gli utenti monitorano l'attività relativa al problema e in cui gli utenti aggiungono commenti e aggiornano i dati relativi al problema.

Campi del problema

A ogni problema è associato un insieme di campi che lo descrivono e il suo stato attuale. Ciò include il tipo di problema, la sua importanza in termini di gravità e priorità e il registro delle attività in merito. Alcuni campi sono comuni a tutti i problemi. Issue Tracker supporta anche i campi personalizzati disponibili solo quando un problema è associato a un componente specifico. Per tutti i nuovi problemi, ci sono diversi campi obbligatori. Questi includono Componente, Titolo, Priorità e Tipo. Alcuni componenti hanno anche campi personalizzati obbligatori.

Nella pagina dei dettagli del problema, la maggior parte dei campi si trova sul lato destro della pagina nel riquadro Campi del problema. Alcuni campi aggiuntivi si trovano nella barra Problemi correlati nella parte superiore della pagina. Quasi tutti i campi sono modificabili in Monitoraggio problemi facendo clic sul link, sull'elenco a discesa o sull'icona a forma di matita associati. Quando passi il mouse sopra un campo, Issue Tracker fornisce brevi informazioni sul campo nel testo mouseover.

Per una descrizione dei campi dei problemi predefiniti, consulta il Glossario dei campi.

Tipo di problema

Il campo Tipo consente di classificare i problemi all'interno di un componente in uno dei diversi gruppi comuni. Questo campo è obbligatorio. La seguente tabella mostra i possibili tipi di problemi:

Tipo di problema Descrizione
Insetto Il comportamento è in contrasto con ciò che dovrebbe verificarsi o è stato documentato che si verifichi oppure il prodotto non funziona come previsto.
Richiesta di funzionalità Il prodotto funziona come previsto, ma potrebbe essere migliorato con le modifiche specificate.
Problema del cliente Il problema interessa una terza parte e potrebbe non essere riproducibile dalla persona che lo segnala. Può trattarsi semplicemente di una questione di risoluzione dei problemi o di formazione, ma può rivelarsi un bug o una richiesta di funzionalità.
Pulizia interna Il problema non ha effetto esteriore sul comportamento di un prodotto, ma affrontarlo consentirebbe un'interazione più semplice o intuitiva durante lo sviluppo del prodotto. Puoi utilizzare questo tipo anche per monitorare i problemi di manutenzione.
Processo Il processo è una categoria eterogenea che varia a seconda del progetto. Ad esempio, puoi utilizzarlo per i problemi generati da un'API o per monitorare le attività amministrative.
Vulnerabilità Vulnerabilità di privacy e sicurezza soggette agli SLO definiti dalle linee guida sulla privacy e sulla sicurezza di Google. Sola lettura fino al 1° novembre 2017.
Project Un impegno orientato a obiettivi con un inizio e una fine limitati, focalizzato sulla creazione di un prodotto, un servizio o un risultato unico.
Traguardo Un insieme di lavori che rappresenta un importante traguardo nel percorso verso il completamento di un progetto. I traguardi possono essere utilizzati anche per rappresentare lanci o release.
Funzionalità Un insieme di opere che forniscono un valore specifico all'utente.
Epico Un'ampia raccolta di lavori finalizzati a raggiungere uno scopo comune.
Storia Una piccola raccolta di opere che forniscono un valore specifico all'utente.
Attività Una piccola unità di lavoro.

Priorità del problema

Il campo Priorità consente di specificare l'importanza di un problema. Questo campo è obbligatorio. I team di solito hanno criteri diversi per determinare l'importanza di un problema. La seguente tabella mostra un modo comune per assegnare la priorità ai problemi:

Priorità del problema Descrizione
P0 Un problema che deve essere risolto immediatamente e con tutte le risorse necessarie. Un problema di questo tipo causa un'interruzione completa o rende una funzione critica del prodotto non disponibile per tutti, senza alcuna soluzione alternativa nota.
P1 Un problema che deve essere risolto rapidamente. Questo problema ha un impatto significativo su un'ampia percentuale di utenti; se esiste una soluzione alternativa, è parziale o eccessivamente dolorosa. L'impatto del problema è su una funzione organizzativa fondamentale o ostacola sostanzialmente un altro team.
P2 Un problema che deve essere risolto in tempi ragionevoli. Un problema di questo tipo può essere uno dei seguenti: 1) un problema di tipo P0 o P1, ma che offre una soluzione alternativa ragionevole; 2) un problema importante per un'ampia percentuale di utenti ed connesso a funzioni organizzative di base; 3) un problema che costituisce un ostacolo al lavoro di altri team e che non ha soluzioni alternative ragionevoli. P2 è particolarmente utile per i problemi al primo utilizzo o al momento dell'installazione ed è il livello di priorità predefinito.
P3 Un problema che deve essere risolto quando possibile. Questo problema è rilevante per le funzioni organizzative di base o per il lavoro di altri team, ma non impedisce il progresso o presenta una soluzione alternativa ragionevole.
P4 Un problema che dovrebbe essere risolto alla fine. Questo problema non riguarda le funzioni organizzative di base o il lavoro di altri team, oppure si riferisce solo all'attrattiva o alla gradevolezza del sistema.

Stato del problema

Il campo Stato consente di specificare lo stato di un problema nel processo di risoluzione. I team in genere hanno definizioni diverse delle attività che devono verificarsi affinché un problema possa cambiare stato o essere risolto. Non tutti i valori del campo Status (Stato) disponibili devono essere utilizzati per monitorare la risoluzione di un problema. La seguente tabella mostra i modi comuni di utilizzare il campo Stato:

Stato del problema Descrizione
Novità Al problema non è assegnata una persona o un gruppo.
Assegnato Al problema è assegnata una persona. La persona verrà visualizzata nel campo Assegnatario.
In corso (accettato) L'assegnatario ha preso atto del problema e ha iniziato a occuparsene.
Fisso Il problema è stato risolto.
Fissa (verificata) Il problema è stato risolto e l'utente ha confermato la correttezza della correzione nel campo Verificatore.
Non risolvibile (non riproducibile) Non esistono informazioni sufficienti per risolvere il problema oppure il problema segnalato non può essere ricreato.
Non risolvibile (comportamento previsto) Il problema descrive il comportamento previsto del prodotto nelle circostanze segnalate.
Non risolvibile (obsoleto) Il problema non è più pertinente a causa di modifiche al prodotto.
Non risolvibile (impossibile) Le modifiche necessarie per risolvere il problema non sono ragionevolmente possibili.
Duplica Il problema è stato segnalato altrove. Per impostare lo stato di un problema su Duplicato, consulta Duplicare un problema.

Il tracker dei problemi considera i problemi come Aperti o Chiusi a seconda del loro stato. I problemi aperti sono quelli in attesa di risoluzione. Sono inclusi eventuali problemi con lo stato Nuovo, Assegnato o In corso. I problemi chiusi sono quelli che non richiedono ulteriori azioni, ad eccezione dell'eventuale verifica. Sono inclusi eventuali problemi con stato Risolto, Non risolvibile o Duplicato.

Icone di stato

Le icone di stato sono una rappresentazione visiva dello stato di un problema. A sinistra di un problema presente nell'elenco a discesa Bloccato da o Blocco di un altro problema viene visualizzata un'icona di stato. Queste icone offrono un modo rapido per valutare l'avanzamento di un problema bloccato o di blocco senza dover uscire dalla pagina corrente. Puoi anche impostare la colonna Stato di una pagina dei risultati di ricerca in modo che mostri le icone di stato anziché il testo dello stato.

Stato modifica rapida

Esistono due modi per modificare rapidamente lo stato di un problema in modo da avanzare al passaggio tipico successivo del processo di risoluzione. Il primo è il pulsante Modifica stato, che si trova nella barra dell'app nella parte superiore della pagina dei dettagli del problema, e il link Modifica stato nel riquadro Campi del problema sul lato destro della pagina. Facendo clic su una delle due opzioni, lo stato del problema avanzerà come segue:

  • Se il problema è nuovo e non è stato assegnato o se l'assegnatario è una persona diversa da te, nella richiesta di modifica rapida vedrai Assegna a me. La modifica rapida dello stato imposterà l'assegnatario e, se attualmente impostato diversamente, modificherà lo stato del problema su Assegnato.

  • Se sei l'assegnatario di un problema e il suo stato è Assegnato, nella richiesta di modifica rapida vedrai Inizia il lavoro. La modifica rapida modifica lo stato del problema in In corso.

  • Se sei l'assegnatario di un problema e il suo stato è In corso, nel prompt di modifica rapida vedrai Segna come risolto. La modifica rapida modifica lo stato del problema in Risolto.

  • Se lo stato di un problema è Risolto e sei il verificatore, la richiesta di modifica rapida mostra lo stato Verifica. La modifica rapida modifica lo stato del problema in Corretto (Verificato).

  • Se lo stato di un problema è chiuso (Risolto, Duplicato o Non risolvibile), la richiesta di modifica rapida mostra Riapri (tranne nel caso sopra menzionato). La modifica rapida cambia lo stato in Nuovo se il problema non ha assegnatario o Assegnato se il problema ha un assegnatario.

Emetti biglietti da visita

Una scheda popup relativa a un problema contiene informazioni quali titolo, ID, descrizione e stato attuale di un problema. Inoltre, contiene un pulsante Inviami in copia conoscenza che ti aggiunge all'elenco dei sottotitoli codificati del numero (se ti trovi già nell'elenco dei sottotitoli codificati, il pulsante è Cancellami copia in copia). Ad esempio:

I biglietti da visita che presentano problemi vengono visualizzati quando passi il mouse sopra i seguenti elementi:

  • ID problema trovato nella scheda Bloccata da, Blocco o Duplicati della barra Problemi correlati.
  • ID problema nella colonna Bloccata da, Blocco o Duplicato di di una pagina dei risultati di ricerca del problema.
  • Link a un problema rilevato nel riquadro Problemi recenti, a destra di una pagina Crea problema.
  • Stato in una pagina del problema contrassegnata come duplicata.
  • Inserisci un link al problema canonico trovato nella barra gialla nella parte superiore di una pagina contrassegnata come duplicata.

Problemi con la modifica

Se disponi dell'autorizzazione di visualizzazione e modifica per un componente, puoi modificarne i campi e aggiungervi commenti. Tuttavia, alcuni campi non possono essere modificati, ad esempio la data di creazione del problema o i commenti creati in precedenza.

Modifica livelli

Le modifiche apportate a un problema hanno un livello di rilevanza variabile che determina se le modifiche vengono visualizzate nel riquadro della cronologia per il problema e se gli utenti ricevono una notifica via email quando si verifica la modifica.

Modifiche di chiusura

Le modifiche di chiusura modificano lo stato di un problema da Aperto a Chiuso. Le modifiche di chiusura vengono visualizzate nel riquadro della cronologia per il problema. Le modifiche di chiusura vengono inviate sotto forma di notifiche via email agli utenti con una delle seguenti impostazioni di notifica: Tutti gli aggiornamenti, Aggiornamenti principali o Solo chiusura.

Per un elenco completo degli stati che chiudono un problema aperto, consulta l'articolo sullo stato del problema.

Modifiche principali

Le modifiche principali vengono sempre visualizzate nel riquadro della cronologia per il problema. Dopo una modifica principale, viene inviata una notifica via email agli utenti per cui è stata impostata una notifica Tutti gli aggiornamenti o Aggiornamenti principali. Le modifiche considerate importanti includono:

  • Creazione iniziale del problema.
  • Commenti aggiunti al problema.
  • Il problema è stato spostato in un nuovo componente.
  • Modifiche alla priorità, alla gravità, alla conservazione o all'assegnatario.
  • Una modifica dello stato Chiuso, Verificato o Riaperto.
  • Modifiche ai campi personalizzati contrassegnati come Principale.

Modifiche di minore entità

Le modifiche di minore entità vengono visualizzate nel riquadro della cronologia per un problema solo se l'opzione Cronologia completa è impostata su On. Analogamente, le modifiche di minore entità vengono inviate come notifiche via email solo agli utenti il cui ruolo per il problema ha l'impostazione di notifica Tutti gli aggiornamenti.

Le modifiche considerate di minore entità includono:

  • Modifiche ai titoli
  • Modifiche alla hotlist
  • Modifiche ai problemi correlati (blocco, blocco da, duplicati)
  • Modifiche di stato che non vengono indicate esplicitamente come modifiche principali
  • Modifiche ai seguenti campi: Reporter, Tipo, Verificatore, Trovato in, Targeted To, Verificato in, In produzione
  • Modifiche ai campi personalizzati contrassegnati come Minore

Modifiche silenziose

Le modifiche silenziose non vengono visualizzate nel riquadro della cronologia di un problema e non generano email di notifica per alcun utente. Le modifiche considerate silenziose includono:

  • Aggiunta o rimozione di voci dai campi Cc o Collaboratore (a meno che l'utente o il gruppo non sia stato aggiunto o rimosso di recente)
  • Modifica di un commento
  • Modificare un campo personalizzato contrassegnato come Silenzioso

Limiti di accesso ai problemi

Issue Tracker supporta le limitazioni del controllo dell'accesso che consentono ai problemi di avere un set di funzioni di accesso più ridotto rispetto ad altri problemi nello stesso componente.

Gli amministratori dei problemi possono aggiornare lo stato di limitazione di un problema a uno dei quattro livelli di accesso del problema:

  • Accesso predefinito: si applicano le regole normali: un problema con il livello di accesso predefinito ha le stesse funzioni di accesso di tutti gli altri problemi nel componente.

  • Commenti limitati: solo le identità esplicitamente elencate nel problema come assegnatario, collaboratore, verificatore o Cc potranno commentare il problema, indipendentemente dal fatto che dispongano delle autorizzazioni di commento per altri problemi nel componente. Anche le identità con l'autorizzazione per i problemi di amministrazione sul componente mantengono l'accesso per i commenti. L'accesso in visualizzazione rimane predefinito.

  • Visibilità limitata: solo le identità elencate in modo esplicito (assegnatario, collaboratore, verificatore o Cc) mantengono l'accesso in visualizzazione al problema.

  • Visibilità limitata + Google: solo le identità elencate in modo esplicito (assegnatario, collaboratore, verificatore o CC), i Googler a tempo pieno e gli account di automazione interna mantengono l'accesso in visualizzazione al problema.