SDK Google Mobile Ads Lite

Come qualsiasi libreria Android, l'SDK Google Play Services aumenta le dimensioni delle app che la includono. L'SDK Google Mobile Ads Lite è una versione leggera dell'SDK Google Mobile Ads creato per ridurre questo impatto. È una frazione della dimensione dell'SDK standard.

Oltre alle dimensioni ridotte, l'utilizzo dell'SDK Lite riduce il numero totale di metodi a cui viene fatto riferimento in un'app. Ciò è particolarmente utile quando esegui il deployment delle versioni precedenti di Android, dove gli sviluppatori possono eseguire il limite di riferimento di 64 kB.

Ecco come configurare Gradle per incorporare l'SDK Lite nella tua app:

dependencies {
    implementation 'com.google.android.gms:play-services-ads-lite:21.0.0'
}

Limitazioni dell'SDK Lite

L'SDK Lite deve essere utilizzato solo in app distribuite tramite il Google Play Store.

A differenza di altri Google Play Services, l'implementazione standard dell'SDK Google Mobile Ads nell'APK di Google Play Services è inclusa anche nella libreria client di Google Play Services. Questo consente il supporto su dispositivi senza l'APK di Google Play Services. In fase di runtime, l'SDK confronterà le versioni della libreria client e l'APK di Google Play Services e utilizzerà la versione più recente.

L'SDK Lite rimuove l'implementazione dell'SDK Google Mobile Ads dalla libreria client, lasciando solo un'interfaccia all'APK di Google Play Services. L'SDK Lite si basa sull'implementazione dell'APK. Se esegui il deployment della tua app al di fuori del Google Play Store, non è garantito che sui dispositivi degli utenti sia installato l'APK dei servizi Google Play.

Sui dispositivi con una versione aggiornata di Google Play Services, il comportamento dell'SDK Lite è identico a quello dell'SDK standard. Tuttavia, sui dispositivi in cui Google Play Services è obsoleto o non presente, l'SDK Lite può fare riferimento ad API non disponibili o che sono state modificate da quelle nell'APK di Google Play Services. Questa operazione comporterà la mancata registrazione e un errore nella registrazione, che potrebbe impedire la pubblicazione degli annunci su tali dispositivi.