Evita reindirizzamenti alle pagine di destinazione

Questa regola viene attivata quando PageSpeed Insights rileva la presenza di più di un reindirizzamento dall'URL specificato alla pagina di destinazione finale.

Panoramica

I reindirizzamenti attivano un ciclo richiesta-risposta HTTP aggiuntivo e un'ulteriore latenza del tempo di round trip. Pertanto, è importante ridurre al minimo il numero di reindirizzamenti generati dall'applicazione. Evitare i reindirizzamenti HTTP può ridurre il tempo di attesa dell'utente affinché venga completato il caricamento della pagina. Ti invitiamo a valutare attentamente il design del tuo sito, per individuare le aree in cui puoi migliorarne il rendimento.

Di seguito sono riportati alcuni esempi di pattern di reindirizzamento corretti ed errati:

  • Ottimale: example.com utilizza il Responsive Web Design; non sono necessari reindirizzamenti.
  • Corretto: example.com -> m.example.com/home.
  • Errato: example.com -> www.example.com -> m.example.com -> m.example.com/home.

Consigli

Se segui il consiglio di Google e utilizzi il Responsive Web Design, il tuo sito evita spontaneamente i reindirizzamenti.

Se il tuo sito richiede necessariamente reindirizzamenti, devi eseguire entrambe le seguenti operazioni:
  • Utilizza un reindirizzamento HTTP per indirizzare gli utenti con user-agent per dispositivi mobili direttamente all'URL equivalente per dispositivi mobili senza reindirizzamenti intermedi, quindi
  • Includi il markup<link rel="alternate"> nelle tue pagine desktop per identificare l'URL equivalente per dispositivi mobili. In questo modo, consentirai a Googlebot di individuare le tue pagine per dispositivi mobili.