Autorizzare le richieste

Quando la tua applicazione richiede dati privati, la richiesta deve essere autorizzata da un utente autenticato che ha accesso a tali dati.

Ogni richiesta che la tua applicazione invia all'API Indexing deve includere un token di autorizzazione. Il token, inoltre, identifica l'applicazione per Google.

Informazioni sui protocolli di autorizzazione

La tua applicazione deve utilizzare il protocollo OAuth 2.0 per autorizzare le richieste. Non sono supportati altri protocolli di autorizzazione. Se la tua applicazione utilizza la funzione Accedi con Google, alcuni aspetti dell'autorizzazione vengono gestiti per te.

Autorizzazione delle richieste con OAuth 2.0

Tutte le richieste all'API Indexing devono essere autorizzate da un utente autenticato.

I dettagli della procedura di autorizzazione, o "flusso", per il protocollo OAuth 2.0 variano a seconda del tipo di applicazione che stai scrivendo. La seguente procedura generale si applica a tutti i tipi di applicazione:

  1. Quando crei la tua applicazione, la registri utilizzando la console API di Google. Quindi, Google fornisce informazioni che ti saranno necessarie in un secondo momento, ad esempio un ID client e un client secret.
  2. Attiva l'API Indexing nella console dell'API di Google. (Se l'API non è elencata nella console API, salta questo passaggio.)
  3. Quando la tua applicazione vuole accedere ai dati dell'utente, chiede a Google un particolare ambito di accesso.
  4. Google mostra una schermata di consenso all'utente, chiedendo di autorizzare l'applicazione a richiedere dei dati.
  5. Se l'utente approva, Google fornisce alla tua applicazione un token di accesso di breve durata.
  6. L'applicazione richiede i dati utente, allegando il token di accesso alla richiesta.
  7. Se Google ritiene validi la richiesta e il token, restituisce i dati richiesti.

Alcuni flussi includono passaggi aggiuntivi, come l'uso di token di aggiornamento per acquisire nuovi token di accesso. Per informazioni dettagliate sui flussi per vari tipi di applicazioni, consulta la documentazione relativa al protocollo OAuth 2.0 di Google.

Ecco le informazioni relative all'ambito del protocollo OAuth 2.0 per l'API Indexing:

Ambito Significato
https://www.googleapis.com/auth/indexing Accesso di lettura/scrittura.

Per richiedere l'accesso utilizzando il protocollo OAuth 2.0, l'applicazione richiede le informazioni relative all'ambito e le informazioni che Google fornisce quando registri la tua applicazione (ad esempio l'ID client e il client secret).

Suggerimento: le librerie client delle API di Google possono gestire parte del processo di autorizzazione per te. Sono disponibili per una varietà di linguaggi di programmazione; consulta la pagina delle librerie e dei campioni per maggiori dettagli.