Scopri come funzionano i dati strutturati

La Ricerca Google si impegna a comprendere i contenuti di una pagina. Puoi aiutarci fornendo indizi espliciti sul significato di una pagina includendo dati strutturati nella pagina. I dati strutturati sono un formato standardizzato per fornire informazioni su una pagina e classificarne il contenuto; ad esempio, nella pagina di una ricetta sono gli ingredienti, il tempo di cottura e la temperatura, le calorie e così via.

Google utilizza i dati strutturati che trova sul Web per comprendere il contenuto della pagina, nonché per raccogliere informazioni sul Web e sul mondo in generale. Ad esempio, qui mostriamo uno snippet di dati strutturati JSON-LD che potrebbe essere visualizzato in una pagina di ricette, che descrive il titolo della ricetta, l'autore della ricetta e altri dettagli:

<html>
  <head>
    <title>Party Coffee Cake</title>
    <script type="application/ld+json">
    {
      "@context": "https://schema.org/",
      "@type": "Recipe",
      "name": "Party Coffee Cake",
      "author": {
        "@type": "Person",
        "name": "Mary Stone"
      },
      "datePublished": "2018-03-10",
      "description": "This coffee cake is awesome and perfect for parties.",
      "prepTime": "PT20M"
    }
    </script>
  </head>
  <body>
  <h2>Party coffee cake recipe</h2>
  <p>
    This coffee cake is awesome and perfect for parties.
  </p>
  </body>
</html>

La Ricerca Google utilizza inoltre i dati strutturati per abilitare funzionalità e miglioramenti dei risultati di ricerca speciali. Ad esempio, una pagina di ricette con dati strutturati validi può essere visualizzata in un risultato di ricerca grafico, come mostrato qui:

Aspetto nella ricerca

Risultato multimediale di ricette di torta di mele.

Dati strutturati

<html>
  <head>
    <title>Apple Pie by Grandma</title>
    <script type="application/ld+json">
    {
      "@context": "https://schema.org/",
      "@type": "Recipe",
      "name": "Apple Pie by Grandma",
      "author": "Elaine Smith",
      "image": "http://images.edge-generalmills.com/56459281-6fe6-4d9d-984f-385c9488d824.jpg",
      "description": "A classic apple pie.",
      "aggregateRating": {
        "@type": "AggregateRating",
        "ratingValue": "4.8",
        "reviewCount": "7462",
        "bestRating": "5",
        "worstRating": "1"
      },
      "prepTime": "PT30M",
      "totalTime": "PT1H30M",
      "recipeYield": "8",
      "nutrition": {
        "@type": "NutritionInformation",
        "calories": "512 calories"
      },
      "recipeIngredient": [
        "1 box refrigerated pie crusts, softened as directed on box",
        "6 cups thinly sliced, peeled apples (6 medium)"
      ]
    }
    </script>
  </head>
  <body>
  </body>
</html>

Poiché i dati strutturati etichettano ogni singolo elemento della ricetta, gli utenti possono cercare la tua ricetta per ingrediente, conteggio delle calorie, tempo di cottura e così via.

I dati strutturati sono codificati tramite il markup in-page sulla pagina a cui si applicano le informazioni. I dati strutturati sulla pagina dovrebbero descriverne il contenuto. Non devi creare pagine vuote solo per contenere dati strutturati, né devi aggiungere dati strutturati su informazioni che non sono visibili all'utente, anche se queste sono accurate. Per ulteriori istruzioni tecniche e norme sulla qualità, consulta le linee guida generali sui dati strutturati.

Formato dei dati strutturati

Questa documentazione descrive quali proprietà sono obbligatorie, consigliate o facoltative per i dati strutturati con un significato speciale per la Ricerca Google. La maggior parte dei dati strutturati di ricerca utilizza il vocabolario schema.org, ma è necessario affidarsi alla documentazione su developers.google.com come definitiva per il comportamento di ricerca di Google, piuttosto che alla documentazione di schema.org. Gli attributi o gli oggetti non descritti qui non sono obbligatori per la Ricerca Google, anche se contrassegnati come obbligatori da schema.org.

Assicurati di testare i tuoi dati strutturati con il Test dei risultati multimediali durante lo sviluppo e i rapporti sullo stato dei risultati multimediali dopo il deployment per monitorare lo stato delle tue pagine, che potrebbero interrompersi dopo il deployment a causa di problemi relativi ai modelli o alla pubblicazione.

Devi includere tutte le proprietà obbligatorie affinché un oggetto sia idoneo nella Ricerca Google con visualizzazione avanzata. In generale, la definizione di più funzionalità consigliate può rendere più probabile l'inclusione delle informazioni nei risultati di ricerca con visualizzazione avanzata. Tuttavia, è più importante fornire meno proprietà consigliate, ma complete e accurate, che molte ma con dati meno completi, con errori o imprecisi.

Oltre alle proprietà e agli oggetti qui documentati, Google può fare un uso generale della proprietà sameAs e di altri dati strutturati schema.org. Alcuni di questi elementi possono essere utilizzati per abilitare le funzionalità di ricerca future, se sono ritenute utili.

La Ricerca Google supporta i dati strutturati nei seguenti formati, se non diversamente specificato:

Formato Descrizione e posizionamento
JSON-LD* (consigliato) Una notazione JavaScript incorporata in un tag <script> nell'intestazione o nel corpo della pagina. Il markup non è interlacciato con il testo visibile all'utente, il che rende più facile esprimere elementi di dati annidati come il Country di un PostalAddress di un MusicVenue di un Event. Inoltre, Google può leggere i dati JSON-LD quando vengono inseriti dinamicamente nei contenuti della pagina, ad esempio tramite codice JavaScript o widget incorporati nel sistema di gestione dei contenuti.
Microdati Una specifica HTML open-community utilizzata per annidare i dati strutturati all'interno del contenuto HTML. Come RDFa, utilizza gli attributi del tag HTML per denominare le proprietà che vuoi esporre come dati strutturati. Viene in genere utilizzato nel corpo della pagina, ma può essere utilizzato nell'intestazione.
RDFa Estensione HTML5 che supporta i dati collegati introducendo attributi di tag HTML che corrispondono al contenuto visibile all'utente che vuoi descrivere per i motori di ricerca. RDFa è comunemente usato in entrambe le sezioni intestazione e corpo della pagina HTML.

Linee guida sui dati strutturati

Segui le linee guida generali sui dati strutturati e le linee guida specifiche per il tuo tipo di dati strutturati; in caso contrario potrebbero non essere idonei per la visualizzazione nei risultati multimediali nella Ricerca Google.

Sviluppare, testare e pubblicare i dati strutturati

Consulta la nostra procedura consigliata per la creazione di nuove pagine di dati strutturati.