Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.

Article

L'aggiunta di dati strutturati Article alle tue pagine di notizie, blog e articoli sportivi può aiutare Google a comprendere in modo più chiaro la pagina web e a mostrare meglio il testo del titolo, le immagini e informazioni sulla data dell'articolo nei risultati di ricerca nella Ricerca Google e in altre proprietà (ad esempio, Google News e l'Assistente Google). Anche se non esistono requisiti di markup per l'idoneità alle funzionalità di Google News come Notizie principali, puoi aggiungere Article per comunicare in modo più esplicito a Google i tuoi contenuti (ad esempio, che si tratta di un articolo di notizie, chi è l'autore o il titolo dell'articolo.

Risultato avanzato di un articolo

Esempio

Ecco un esempio di pagina con dati strutturati Article.


<html>
  <head>
    <title>Title of a News Article</title>
    <script type="application/ld+json">
    {
      "@context": "https://schema.org",
      "@type": "NewsArticle",
      "headline": "Title of a News Article",
      "image": [
        "https://example.com/photos/1x1/photo.jpg",
        "https://example.com/photos/4x3/photo.jpg",
        "https://example.com/photos/16x9/photo.jpg"
       ],
      "datePublished": "2015-02-05T08:00:00+08:00",
      "dateModified": "2015-02-05T09:20:00+08:00",
      "author": [{
          "@type": "Person",
          "name": "Jane Doe",
          "url": "http://example.com/profile/janedoe123"
        },{
          "@type": "Person",
          "name": "John Doe",
          "url": "http://example.com/profile/johndoe123"
      }]
    }
    </script>
  </head>
  <body>
  </body>
</html>

Come aggiungere dati strutturati

I dati strutturati sono un formato standardizzato per fornire informazioni su una pagina e classificarne i contenuti. Se non li hai mai utilizzati, scopri di più su come funzionano i dati strutturati.

Ecco una panoramica su come creare, testare e rilasciare i dati strutturati. Per una guida passo per passo su come aggiungere dati strutturati a una pagina web, consulta il codelab sui dati strutturati.

  1. Aggiungi le proprietà obbligatorie. In base al formato che utilizzi, scopri dove inserire i dati strutturati nella pagina.
  2. Segui le linee guida.
  3. Convalida il codice utilizzando il Test dei risultati avanzati.
  4. Implementa alcune pagine che includono dati strutturati e utilizza lo strumento Controllo URL per verificare come Google vede la pagina. Assicurati che la pagina sia accessibile per Google e che non venga bloccata da file robots.txt, tag noindex o requisiti di accesso. Se la pagina non presenta problemi, puoi chiedere a Google di ripetere la scansione degli URL.
  5. Per tenere Google informata delle future modifiche, ti consigliamo di inviare una Sitemap. Puoi automatizzare questa operazione con l'API Search Console Sitemap.

Linee guida

Segui queste linee guida per far sì che i dati strutturati siano idonei per l'inclusione nei risultati della Ricerca Google.

Linee guida tecniche

  • Per articoli in più parti, assicurati che rel=canonical indirizzi a ogni singola pagina o a una pagina panoramica (e non alla prima pagina di una serie in più parti). Scopri di più sulla canonicalizzazione.
  • Se offri un accesso in abbonamento ai contenuti del tuo sito web o se gli utenti devono registrarsi per accedere, dovresti aggiungere i dati strutturati per i contenuti in abbonamento e protetti da paywall.

Definizioni dei tipi di dati strutturati

Per aiutare Google a comprendere meglio la tua pagina, includi tutte le proprietà consigliate che si applicano alla tua pagina web. Non ci sono proprietà richieste; invece, aggiungi le proprietà applicabili ai tuoi contenuti.

Oggetti Article

Gli oggetti Articolo devono essere basati su uno dei seguenti tipi schema.org: Article, NewsArticle, BlogPosting.

Proprietà consigliate
author

Person o Organization

L'autore dell'articolo. Per consentire a Google di comprendere meglio gli autori in varie funzionalità, ti consigliamo di seguire le best practice per il markup degli autori.

author.name

Text

Il nome dell'autore.

author.url

URL

Un link a una pagina web che identifica in modo univoco l'autore dell'articolo. Ad esempio, la pagina dell'autore sui social media, una pagina Informazioni su di me o Biografia.

dateModified

DateTime

La data e l'ora dell'ultima modifica dell'articolo, in formato ISO 8601.

Aggiungi la proprietà dateModified se vuoi fornire a Google informazioni più precise sulla data. Lo strumento di Test dei risultati avanzati non mostra un avviso per questa proprietà, in quanto è consigliata solo se decidi che è appropriata per il tuo sito.

datePublished

DateTime

La data e l'ora in cui l'articolo è stato pubblicato per la prima volta, in formato ISO 8601.

Aggiungi la proprietà datePublished se vuoi fornire a Google informazioni più precise sulla data. Lo strumento di Test dei risultati avanzati non mostra un avviso per questa proprietà, in quanto è consigliata solo se decidi che è appropriata per il tuo sito.

headline

Text

Il titolo dell'articolo. Il valore non deve superare i 110 caratteri.

image

Proprietà ripetuta ImageObject o URL

L'URL per un'immagine rappresentativa dell'articolo. Utilizza immagini pertinenti all'articolo, anziché loghi o sottotitoli.

Ulteriori linee guida per le immagini:

  • Ogni pagina deve contenere almeno un'immagine (indipendentemente dal fatto che includa markup o meno). Google sceglierà l'immagine migliore da mostrare nei risultati della Ricerca in base alle proporzioni e alla risoluzione.
  • Gli URL delle immagini devono poter essere sottoposti a scansione e indicizzazione. Per verificare se Google può accedere agli URL, utilizza lo strumento Controllo URL.
  • Le immagini devono rappresentare i contenuti con markup.
  • Le immagini devono essere in un formato file supportato da Google Immagini.
  • Per ottenere i migliori risultati, fornisci più immagini ad alta risoluzione (minimo 50.000 pixel moltiplicando larghezza e altezza) con le seguenti proporzioni: 16 x 9, 4 x 3 e 1 x 1.

Ad esempio:

"image": [
  "https://example.com/photos/1x1/photo.jpg",
  "https://example.com/photos/4x3/photo.jpg",
  "https://example.com/photos/16x9/photo.jpg"
]

Ad esempio:


{
  "@context": "https://schema.org",
  "@type": "NewsArticle",
  "image": [
    "https://example.com/photos/1x1/photo.jpg",
    "https://example.com/photos/4x3/photo.jpg",
    "https://example.com/photos/16x9/photo.jpg"
  ]
}

Best practice per il markup degli autori

Per aiutare Google a comprendere e rappresentare meglio l'autore dei contenuti, ti consigliamo di seguire queste best practice quando specifichi gli autori nel markup:

Best practice per il markup degli autori

Includi tutti gli autori nel markup

Assicurati che tutti gli autori che vengono presentati nella pagina web siano inclusi anche nel markup.

Specifica più autori

Quando specifichi più autori, elenca ciascuno di loro nel relativo campo author:


"author": [
  {"name": "Willow Lane"},
  {"name": "Regula Felix"}
]

Non unire più autori nello stesso campo author:


"author": {
  "name": "Willow Lane, Regula Felix"
}

Utilizza campi aggiuntivi

Per aiutare Google a comprendere meglio chi è l'autore, ti consigliamo vivamente di utilizzare le proprietà type e url (o sameAs). Utilizza URL validi per le proprietà url o sameAs.

Ad esempio, se l'autore è una persona, puoi inserire un link alla sua pagina che fornisce ulteriori informazioni in merito:


"author": [
  {
    "@type": "Person",
    "name": "Willow Lane",
    "url": "http://www.example.com/staff/willow_lane"
  }
]

Se l'autore è un'organizzazione, puoi inserire un link alla relativa home page.


"author":
  [
    {
      "@type":"Organization",
      "name": "Some News Agency",
      "url": "https://www.example.com/"
  }
]

Specifica il nome dell'autore solo nella proprietà author.name

Nella proprietà author.name, specifica solo il nome dell'autore. Non aggiungere altre informazioni. Nello specifico, non aggiungere le seguenti informazioni:

  • Il nome dell'editore; usa invece la proprietà publisher.
  • La qualifica dell'autore; utilizza invece la proprietà appropriata se vuoi specificare quelle informazioni (jobTitle).
  • Un appellativo o un suffisso di cortesia. utilizza invece la proprietà appropriata se vuoi specificare queste informazioni (honorificPrefix o honorificSuffix).
  • Parole introduttive (ad esempio, non includere frasi come "pubblicato da").

"author":
  [
    {
      "name": "Echidna Jones",
      "honorificPrefix": "Dr",
      "jobTitle": "Editor in Chief"
    }
  ],
"publisher":
  [
    {
      "name": "Bugs Daily"
    }
  ]
}

Utilizza l'elemento Type appropriato

Utilizza il tipo Person per le persone e Organization per le organizzazioni. Non utilizzare Thing e non il tipo sbagliato (ad esempio, usando Organization per una persona).

Ecco un esempio che applica le best practice per il markup degli autori:

"author":
  [
    {
      "@type": "Person",
      "name": "Willow Lane",
      "jobTitle": "Journalist",
      "url":"https://www.example.com/staff/willow-lane"
    },
    {
      "@type":"Person",
      "name": "Echidna Jones",
      "jobTitle": "Editor in Chief",
      "url":"https://www.example.com/staff/echidna-jones"
    }
  ],
"publisher":
  {
    "name": "The Daily Bug",
    "url": "https://www.example.com"
  },
  // + Other fields related to the article...
}

Risoluzione dei problemi

Se hai difficoltà con l'implementazione o il debug dei dati strutturati, ecco alcune risorse che potrebbero esserti utili.