Browser e piattaforme supportati

La libreria client JavaScript per Accedi con Google e Google One Tap è progettata per essere compatibile con la maggior parte dei browser e delle piattaforme più comuni. Il funzionamento non è garantito su tutti i browser o le piattaforme.

Per motivi di sicurezza, la libreria client JavaScript è supportata solo nelle due versioni più recenti di ciascun browser.

Compatibilità

Il supporto per il pulsante Accedi con Google e i flussi di accesso One Tap varia a seconda delle combinazioni di browser e piattaforma.

L'esperienza utente può variare da un browser all'altro in base alla disponibilità di queste funzionalità:

Le funzionalità e i flussi di accesso supportati sono riportati nelle tabelle seguenti. Non tutti i browser sono disponibili su tutte le piattaforme. N/D significa che un browser supportato non è disponibile sulla piattaforma.

Accedi con Google

Browser / piattaforma Android iOS * macOS Linux Windows 10
Chrome
Livello perimetrale
Firefox
Safari N/A N/A N/A

* A causa della modalità di reindirizzamento ITP, è necessaria per iOS.

One Tap

Browser / piattaforma Android iOS macOS Linux Windows 10
Chrome *
Edge *
Firefox *
Safari N/A N/A N/A

* È necessaria una configurazione aggiuntiva per attivare l'esperienza utente One Tap aggiornata per i browser che richiedono ITP.

FedCM è disponibile in Chrome 117 o versioni successive. Per ulteriori informazioni, consulta il grafico sulla compatibilità del browser di MDN.

Cookie di terze parti

Privacy Sandbox per il web e la rimozione dei cookie di terze parti pianificata da Chrome introducono modifiche significative ai Servizi di identità Google (GIS) e all'accesso degli utenti.

Partecipando al gruppo della community W3C FedID che lavora su FedCM, i servizi di identità Google si sono impegnati per migliorare la privacy e la sicurezza degli utenti, riducendo al minimo le modifiche ai siti web esistenti e garantendo la facilità d'uso per i nostri utenti. La libreria JavaScript GIS ora supporta l'API FedCM proposta.

A partire da agosto 2023, Google Identity Services supporta completamente FedCM e ne consiglia l'utilizzo. Per alcune app web esistenti potrebbe essere necessario apportare modifiche per adottare FedCM. Prima di testare i flussi di accesso con i cookie di terze parti bloccati, apri chrome://flags per abilitare la funzionalità sperimentale FedCmWithoutThirdPartyCookies. Questo passaggio è necessario solo fino a quando una versione successiva del browser non lo renderà l'impostazione predefinita per tutti gli utenti.

Chrome intende iniziare i test su scala del blocco dei cookie di terze parti a gennaio 2024 con il blocco del 100% pianificato entro la fine del 2024.

Consigliato

Sconsigliato

  • Disattivazione di FedCM in corso...

Ad agosto 2022, i Servizi di identità Google hanno condotto una prova dell'origine FedCM limitata. Circa 20 siti web e 300.000 utenti hanno eseguito l'accesso utilizzando le API FedCM e i GIS.

Siamo lieti di annunciare che i primi feedback hanno dimostrato che, per la maggior parte dei siti web, il passaggio a una procedura di accesso più privata e sicura senza cookie di terze parti può avvenire in modo trasparente tramite aggiornamenti compatibili con le versioni precedenti alla libreria GIS esistente. Sono state necessarie modifiche minime o nulle ai flussi utente e ai siti web esistenti. Questo è un punto critico in quanto l'adozione diffusa delle API FedCM si basa su una migrazione agevole da parte dei siti web esistenti.

Sulla base di questo feedback preliminare, il GIS prevede di estendere la partecipazione ai test di GIS con FedCM.

Durante le prove sono stati scoperti questi problemi e potrebbero richiedere l'adozione di provvedimenti da parte di alcuni siti web una volta che FedCM viene adottato dal GIS:

  • Le finestre di dialogo visualizzate nel browser eliminano la possibilità esistente per i siti di utilizzare attributi di stile o iframe intermedi per controllare il posizionamento delle finestre di accesso. Questo potrebbe coprire i contenuti esistenti del sito, alcuni dei quali potrebbero essere utili o fondamentali per la visualizzazione da parte degli utenti prima di accedere.
  • Sebbene non sia ancora ampiamente implementato, alcuni siti potrebbero utilizzare CSP e COOP. In questi casi, i siti potrebbero dover apportare modifiche per indirizzare i browser per consentire i popup e caricare risorse tra siti.